ARCHIVIO DEGLI SCRITTI DI PIETRO ICHINO
HOMEARTICOLISAGGILIBRISLIDESINTERVISTECERCA

SULLA NOZIONE DI GIUSTIFICATO MOTIVO OGGETTIVO DI LICENZIAMENTO
Rivista Italiana di Diritto del Lavoro, 15 febbraio 2002

Sommario

1. Oggetto dello studio. – 2. Il giustificato motivo come perdita futura eccessiva, conse-guente alla prosecuzione del singolo rapporto. – 3. La regola del giustificato motivo oggettivo come imposizione di un contenuto assicurativo nel rapporto di lavoro. – 4. Individuazione della perdita attesa come dato inerente al singolo rapporto di lavoro. Rilevanza della nozione di costo-opportunità. – 5. Critica della regola giurisprudenziale che consente il licenziamento per soppressione del posto ma vieta il licenziamento per sostituzione del lavoratore. – 6. La regola giurisprudenziale del c.d. repêchage. – 7. Le aporie della giurisprudenza in materia di scarso rendimento. – 8. La questione dei criteri di scelta dei lavoratori nel licenziamento individuale. – 9. Un caso particolare di perdita attesa: l’impossibilità sopravvenuta della prestazione lavorativa. – 10. La questione dell’insindacabilità delle scelte imprenditoriali. – 11. La scelta dell’imprenditore di cessare l’attività e il fallimento dell’impresa. – 12. L’individuazione della soglia. Rilevanza o no del pregiudizio subìto dal lavoratore nel caso concreto. – 13. Non trasparenza delle motivazioni delle sentenze in materia di g.m.o.



scarica

inoltra

stampa