ARCHIVIO DEGLI SCRITTI DI PIETRO ICHINO
HOMEARTICOLISAGGILIBRISLIDESINTERVISTECERCA

UN CODICE ETICO PER IL SINDACATO
La polemica sui sindacalisti che difendono i nullafacenti
Corriere della Sera, 24 giugno 2007

I vertici delle confederazioni sindacali maggiori si sono molto indignati per la battuta del presidente degli industriali Luca Cordero di Montezemolo sul rischio che il sindacato si riduca a “difensore dei fannulloni”. Qualche ragione ce l’hanno: al di là della polemica sui fannulloni, non si può imputare a colpa del sindacato il fatto che esso difenda i lavoratori più deboli, i meno produttivi, poiché questo rientra nella sua funzione essenziale e ineliminabile. I dirigenti sindacali farebbero bene, però, a cogliere in quella battuta la denuncia di un rischio grave, prima ancora che per l’intera collettività, per il sindacato stesso: il rischio, cioè, che esso si riduca a difendere solo i lavoratori meno produttivi, lasciando gli altri di fatto privi di rappresentanza.



scarica

inoltra

stampa