ARCHIVIO DEGLI SCRITTI DI PIETRO ICHINO
HOMEARTICOLISAGGILIBRISLIDESINTERVISTECERCA

MERCATI NERI E REGOLE DEBOLI
Lavoro e criminalità
Corriere della Sera, 29 gennaio 2008

In piazzale di Porta Genova, nel cuore di Milano, ormai da tempo ogni sabato si attiva un mercato di indumenti usati illegale: decine di poveri venditori irregolari, per lo più immigrati, stendono la loro mercanzia di seconda mano per terra, intralciando il passaggio di pedoni e veicoli. Ma è un mercato socialmente utile; qui centinaia di compratori altrettanto poveri trovano di che vestirsi e proteggersi dal freddo a prezzi stracciati: i soli che essi possano permettersi. Quanto ai vigili urbani, quando passano di lì e non sono intenti in fitte chiacchiere tra loro, essi sono costretti da un singolare torcicollo a guardare dall' altra parte. La scelta, dunque, è di lasciar vivere questo mercato delle pulci. Ma, allora, perché non dettare pragmaticamente regole coerenti con questa scelta, imponendo i soli limiti - fiscali, di sicurezza e di viabilità - che quell' economia povera può effettivamente sopportare?



scarica

inoltra

stampa