ARCHIVIO DEGLI SCRITTI DI PIETRO ICHINO
HOMEARTICOLISAGGILIBRISLIDESINTERVISTECERCA

CONTRATTO DI LAVORO (Diritto ed Economia)
Voce - pp.36-73
Milano, Enciclopedia del Diritto (Giuffrè), 18 dicembre 2023

SOMMARIO - 1. La difficile comunicazione fra sapere giuridico e sapere economico, a dispetto della loro marcata complementarità. — 2. Il giuslavorista di fronte alle diverse scuole del pensiero economico. — 3. L’acontrattualismo originario del diritto del lavoro e il suo superamento: dal monopsonio strutturale a quello dinamico e le sue nuove manifestazioni. — 4. La correzione dello squilibrio contrattuale nel monopsonio strutturale e nel monopsonio dinamico. — 5. Due teorie circa la ragion d’essere economica essenziale del contratto di lavoro. — 6. Il contributo dell’economia per mettere a fuoco l’elemento essenziale della causa del contratto, costituito dal suo contenuto assicurativo. — 7. L’impatto del contenuto assicurativo implicito sul sinallagma contrattuale lavoro/retribuzione. — 8. Il premio assicurativo implicito pagato dal lavoratore all’impresa e il suo possibile rilievo in tema di giusta retribuzione. — 9. Perché non può essere il mercato a determinare il contenuto assicurativo ottimale del contratto: l’impatto delle asimmetrie informative e del moral hazard. — 10. L’impatto delle asimmetrie informative sui meccanismi di determinazione contrattuale delle retribuzioni. — 11. Perché è necessaria una protezione specifica della persona nell’ambito dei rapporti di lunga durata. — 12. Standard retributivi minimi, squilibri regionali e potere d’acquisto della moneta. — 13. L’approccio di labour law and economics alla legislazione antidiscriminatoria. — 14. La segmentazione dell’impresa e la sua disciplina esaminate alla luce della teoria dei costi di transazione esterni e interni. — 15. La ragion d’essere originaria del divieto del contratto di somministrazione di mere prestazioni di lavoro e le ragioni  economiche del suo parziale superamento. — 16. La limitazione contrattuale o legislativa della facoltà di recesso dell’imprenditore: property rules versus liability rules. — 17. Un contributo della micro-economia alla definizione della nozione di giustificato motivo oggettivo di licenziamento. — 18. Segue: la teoria delle preferenze rivelate e l’idea di utilizzare il severance cost come “filtro automatico” delle scelte imprenditoriali in materia di licenziamento e trasferimento. — 19. Utilità dell’approccio di labour law and economics per evitare che le norme producano effetti contrari agli obiettivi perseguiti. — 20. Contratto di lavoro e legislazione antitrust. — 21. Osservazioni conclusive: il first best e il second best, per l’economista e per il giurista. - Bibliografia.



inoltra