ARCHIVIO DEGLI SCRITTI DI PIETRO ICHINO
HOMEARTICOLISAGGILIBRISLIDESINTERVISTECERCA

IL CONTRATTO NAZIONALE E I NOVE MILIONI DI LAVORATORI DIMENTICATI
Risposta a Scalfari
Corriere della Sera, 20 gennaio 2006

I metalmeccanici hanno finalmente il contratto; e lo hanno con la firma del sindacato più forte del settore, cosa che non accadeva da sei anni. La soddisfazione per questa svolta importante, raggiunta dopo una fase finale di tensione al calor bianco, non deve, però, far dimenticare i problemi che restano aperti. Innanzitutto quello dei nove milioni di lavoratori che il contratto, il sindacato, il diritto del lavoro, li vedono solo di lontano o non li vedono affatto. Il secondo – ma in realtà è un’altra faccia del primo – è il problema del riassetto del sistema della contrattazione collettiva e in particolare del ruolo del contratto nazionale in seno al sistema.



scarica

inoltra

stampa